Come possiamo aiutarti?
 
 
Dieta chetogenica

Elisabeth e Sonja si presentano

Chi sono io - Chi siamo noi?

Ciao, sono Elisabeth, una bambina di quattro anni che vive con la mia famiglia nell'Alta Baviera. Sono una bambina felice, appassionata del divertimento e sempre curiosa. Tuttavia, purtroppo, devo affrontare una sfida: sono affetta da una forma di epilessia chiamata "epilessia farmacoresistente".

24.06.2020
7 min

Il profilo di Elisabeth

Nome: Elisabeth

Paese: Germania

Diagnosi: Sclerosi tuberosa

Dieta chetogenica dal: 2017

Piatto preferito: Gelato in tutte le varianti

 

La mia storia: Epilessia farmacoresistente

Per me, questo significa dover assumere molti farmaci, che purtroppo sembrano non essere sufficienti da soli per tenere sotto controllo le mie crisi epilettiche. Inoltre, seguo una dieta chetogenica. Con questo tipo di alimentazione, riesco a ridurre ulteriormente le mie crisi epilettiche, e tutto ciò senza grandi effetti collaterali.

L'epilessia è parte della mia malattia, poiché soffro di Sclerosi Tuberosa. Quando sono nata, la mia malattia non era ancora conosciuta. Si è manifestata quando avevo circa cinque mesi e ho avuto le mie prime crisi. Ho avuto la fortuna che la malattia sia stata diagnosticata molto rapidamente e che la terapia farmacologica sia stata avviata prontamente.

Inizialmente, è stato un farmaco, poi due, in dosi sempre più elevate. Successivamente, è stato aggiunto un terzo farmaco. Sebbene le mie crisi si siano ridotte, non sono mai completamente scomparse. Sono diventate un problema quando ho iniziato a gattonare e, successivamente, quando ho cercato di mettermi in piedi. La situazione è diventata davvero pericolosa quando, a causa delle crisi, non sono più stata in grado di sedermi liberamente. Per fortuna, sin dall'inizio ho ricevuto un trattamento medico responsabile e di alta qualità.

Sono appassionata  della dieta chetogenica perché aiuta così tanto Elisabeth, e mi diverto molto a cucinare e sperimentare nuovi piatti per lei. Questo mi ha fatto sviluppare una grande passione per la cucina chetogenica e negli ultimi anni ho potuto imparare molto di più sull'alimentazione, più di quanto avrei mai potuto immaginare.

Con questo blog, voglio offrire uno sguardo nella nostra vita con la dieta chetogenica e spero - anzi, mi auguro sinceramente - di dare coraggio a molte persone a provare questo tipo di alimentazione.

Mamma Sonja, 35 anni

La dieta chetogenica 

I medici hanno discusso molto presto con i miei genitori delle possibilità e dei vantaggi di una dieta chetogenica. Quando la mia situazione di salute è peggiorata drasticamente e non facevo più progressi nello sviluppo, i miei genitori hanno deciso di intraprendere una dieta chetogenica in una clinica. Avevo all'incirca un anno e mezzo all'epoca.

Da allora, mia madre cucina esclusivamente pasti chetogenici per me. Mi piace tutto molto! Sto molto meglio rispetto a prima dell'inizio della dieta. Mia madre vi racconterà tutto il resto!

Die Ärzte redeten bereits sehr früh mit meinen Eltern über die Möglichkeiten und Vorteile einer ketogenen Diät. Als sich meine gesundheitliche Situation drastisch verschlechterte und ich auch zu allem Übel keinerlei Entwicklungsfortschritte mehr machte, entschieden sich meine Eltern für eine begleitende ketogene Diät in einer Klinik. Ich war damals circa anderthalb Jahre alt.

Seither kocht meine Mama für mich ausschließlich ketogene Mahlzeiten. Mir schmeckt alles sehr gut! Es geht mir deutlich besser als vor Beginn der Diät. Alles Weitere erzählt euch meine Mama!

 

L'intervista con Mamma Sonja

Domanda 1: Come sono stati i primi giorni e le prime settimane durante il passaggio a una dieta chetogenica?

La mia iniziale scetticità riguardo all'efficacia potenziale della dieta chetogenica è svanita a causa delle crescenti preoccupazioni per la salute di Elisabeth, che si stava deteriorando in modo permanente, nonostante la migliore cura medica. Alla fine, questa scetticità si è trasformata nella mia più grande speranza, e bramavo disperatamente l'opportunità di intraprendere la dieta chetogenica.

Quando ho iniziato la dieta chetogenica sotto la supervisione e la guida del medico per Elisabeth, i miei sentimenti oscillavano costantemente tra speranza e paura. Speravo che la dieta chetogenica aiutasse Elisabeth, ma avevo anche paura delle conseguenze se la terapia non fosse stata efficace. Quando finalmente abbiamo iniziato, i primi giorni e le prime settimane di adattamento sono stati molto faticosi, almeno così li ho percepiti, anche se mi ero già preparata molto bene in precedenza. Le molte nuove informazioni, il calcolo preciso, il pesare gli ingredienti e la preparazione dei pasti, insieme alla costante pressione di avere cibo appropriato pronto in ogni momento e ogni giorno, mi davano parecchio da pensare. Alla fine del secondo giorno di addestramento ho pensato: "Non riuscirò mai a farlo per il resto della mia vita". Avevo molta paura della sfida.

Ora cucino pasti chetogenici per Elisabeth da oltre 3,5 anni. E se devo essere sincera, ci sono ancora momenti in cui la dieta richiede molto tempo ed è faticosa. Ma nel frattempo sono diventata molto esperta e brava in questo, e mi diverto. Oggi direi: "Amo la dieta chetogenica".

Domanda 2: Quali effetti positivi avete riscontrato con una dieta chetogenica?

Per nostra fortuna, le nostre speranze sono state realizzate. Elisabeth ha tollerato bene il cambiamento e, entro 14 giorni, è diventata completamente libera dalle crisi epilettiche di allora. Ma ancora più bello è stato vedere come ha iniziato nuovamente, forse per la prima volta davvero, a percepire il suo ambiente in modo esatto, chiaro, vigile e completo. Avevo l'impressione che la percezione di Elisabeth fosse sempre stata velata da un tendaggio fastidioso che improvvisamente veniva tirato via, svelando all'improvviso la vista della grande e bellissima realtà che si trovava dietro di esso.

All'improvviso, Elisabeth è stata in grado di fare cose che prima erano impossibili. C'erano molte nuove esperienze che arrivavano a Elisabeth. Li ha registrati tutti, li ha assorbiti sempre di più e ha reagito ad essi. Ma la cosa più bella è stata naturalmente la scomparsa delle crisi improvvise. Nel complesso, è stato incredibile! Per noi è stato un miracolo che si è avverato. Elisabeth sta molto meglio grazie alla dieta! Direi persino che la dieta ha cambiato la vita di Elisabeth e le ha salvato il futuro. Ha fatto progressi enormi, che all'epoca erano considerati impossibili. E la cosa bella è che continua a farlo costantemente. La dieta le offre oggi la base per una vita veramente straordinaria, nel rispetto delle sue possibilità. Siamo grati ogni giorno per questo.

Ma Elisabeth accoglie anche molto bene la dieta e mangia e si delizia letteralmente con gioia. Fortunatamente, non abbiamo mai avuto problemi sin dall'inizio.

Domanda 3: Quali errori iniziali possono evitare le persone che iniziano anche una dieta chetogenica?

Riflettendo, posso dire solo che all'inizio ero troppo rigorosa con me stessa. L'implementazione precisa della dieta come prescritta dal medico è ovviamente fondamentale. Ogni grammo conta. Se si lavora in modo approssimativo, il risultato finale sarà sempre più variabile. Almeno è così per Elisabeth. Ho sempre preso molto sul serio la dieta e continuo a fare attenzione a zuccheri o carboidrati nascosti negli alimenti o nei farmaci. Sono molto precisa in questo. Ma all'inizio mi sono resa le cose più difficili di quanto fosse necessario. Pensavo sempre di dover offrire a Elisabeth una grande varietà di piatti fin dall'inizio della dieta, per renderla il più varia e gustosa possibile. Il mio obiettivo era farla appassionare a questa alimentazione a lungo termine. Mi sono messa sotto pressione da sola. Se dovessi ricominciare dall'inizio oggi, affronterei la situazione in questo modo:

Creerei solo una manciata di ricette preferite che Elisabeth ama davvero incondizionatamente e le offrirei in alternanza. Farei questo finché non fossi diventata molto più familiare con la dieta chetogenica e la routine quotidiana scorresse più facilmente.

Domanda 4: Quali sono i vostri piatti e alimenti preferiti?

Per quanto riguarda i piatti preferiti, direi che Elisabeth è una "mangiatrice a fasi": oggi il piatto X è il suo preferito, domani è il piatto Y. Ma in generale, quello che è piaciuto una volta, continua a piacere anche in seguito.

Elisabeth mangia molto bene e volentieri. Ama la varietà e ama provare nuovi pasti e cibi, il che le permette di apprezzare una vasta gamma di cibi. Tra i suoi piatti preferiti ci sono sempre stati pasta con salse cremose (molta salsa!), scatole di snack di verdure come finger food, torte succulente, frutti di bosco, verdure crude, salse e pane con spalmature o condimenti variabili. In particolare, ama le avocado, le uova e la maionese. Tuttavia, la qualità degli alimenti è sempre stata la cosa più importante per me.

Domanda 5: Conoscevate già i prodotti Kanso prima della collaborazione?

Conosco e utilizzo i prodotti di Kanso da molto tempo e sono stata resa consapevole di essi quando ero in clinica, soprattutto perché lavoriamo anche con gli oli MCT. Gli oli MCT di Kanso sono stati i primi prodotti che abbiamo usato. Abbiamo sempre tenuto d'occhio la crescente gamma di prodotti di Kanso e li abbiamo sempre testati non appena sono stati disponibili. Siamo sempre entusiasti quando ci sono nuovi sviluppi che semplificano la nostra vita quotidiana.

Domanda 6: Cosa ne pensate dei nostri prodotti? Quali sono i vostri preferiti?

Come ho detto, gli oli e il burro sono per noi prodotti di base e sono molto graditi anche dal punto di vista del gusto. Elisabeth li tollera molto bene. Ma sono davvero entusiasta di tutti i prodotti. Soprattutto in un settore così speciale, sono grata e aperta a nuove idee di prodotto sul mercato. Di conseguenza, utilizzo l'intera gamma di prodotti Kanso in base alle esigenze dei piatti. Uso molto volentieri e spesso le creme DeliMCT come spalmabile, perché mi consentono di risparmiare un po' di grasso in altri punti e ottenere un risultato gustativo completamente diverso. Le uso anche per cucinare e insaporire i piatti. In particolare, la DeliMCT Creme dal sapore più leggero è fantastica per Elisabeth, poiché le ricorda molto la maionese.

Quando sono usciti i DeliMCTCacao Biscuits, ero davvero entusiasta. Sono una vera comodità e risparmio di tempo nella vita quotidiana keto! Sono ottimi da portare con sé in viaggio e finiscono spesso nella lunchbox per l'asilo di Elisabeth. Il prodotto preferito assoluto di Elisabeth sono le tavolette di cioccolato "DeliMCTCacaoBars".

Da poco abbiamo anche il nuovo KetoBiota in casa. Trovo fantastica la sua versatilità, la sua velocità e la sua semplicità di utilizzo. La polvere è confezionata in piccole porzioni ed è quindi auto-sufficiente senza bisogno di refrigerazione, il che è molto pratico a mio avviso. Posso mescolarlo rapidamente mentre sono in giro e ho un pasto completo. Inoltre, ha davvero un buon sapore. Sarà sicuramente un nuovo punto forte per Elisabeth. Lo dico non solo perché sto scrivendo testi per Kanso, ma perché i prodotti hanno davvero un buon sapore. Li provo sempre prima di servirli a Elisabeth!

Domanda 7: Cosa non vi piace particolarmente della dieta chetogenica?

Naturalmente, la dieta e quindi la vita quotidiana sono molto intensive in termini di tempo e pianificazione. Ma si può gestire bene con una routine adeguata. Ciò che mi piace meno è che a causa delle grandi quantità di grasso, i pasti spesso diventano molto liquidi e molti dei prodotti alimentari devono essere refrigerati. Ad esempio, quando sono in viaggio in estate, può essere un po' complicato. Trovo fantastici prodotti come KetoBiota o MCTfiber, che possono essere mescolati facilmente con altri cibi e non li rendono più liquidi. Posso così ridurre oli e altri grassi liquidi. La consistenza del piatto finito è più piacevole e quindi più facile da trasportare.

Altri contenuti della Community su questo argomento
Dieta chetogenica

Le regole per una buona cucina chetogenica

In questo articolo, Susanne vi spiega come crea le ricette per la dieta chetogenica e a cosa fa attenzione...

20.11.2023
8 min
Dieta chetogenica

Terapia Chetogenica e salute dentale

Grazie al suo basso contenuto di carboidrati, la dieta chetogenica è una vera amica dei denti. Tuttavia, è anche possibile mangiare dolci durante la terapia chetogenica grazie ai sostituti dello zucchero e ai dolcificanti. Queste alternative hanno però un impatto sulla salute dei denti... Quale influenza hanno gli zuccheri nascosti nella dieta chetogenica? Troverete la risposta in questo articolo...

25.10.2023
8 min
Dieta chetogenica

Dieta Chetogenica: "Aiuto, come lo dico alla mia famiglia?"

Con l'inizio della dieta chetogenica, le sue condizioni sono molto migliorate così come la voglia di uscire. Al suo cambiamento le persone che le stanno vicino hanno reagito in modi molto diversi: dall'interesse al rifiuto o addirittura agli insulti.All'inizio questo cambiamento è difficile anche per la sua famiglia.  Nell'articolo, Susanne ci racconta come ha reagito in queste situazione e come le affronta oggi.

 

30.03.2023
7 min